Fusione delle zone distretto: Termine scrive ad Asl e Regione

2018-07-31T13:33:40+00:00

Con una lettera inviata all’assessore regionale alla Sanità Stefania Saccardi e al direttore generale dell’Azienda Usl Toscana sud est Enrico Desideri, Giacomo Termine, presidente di Coeso Società della Salute chiede informazioni sulla fusione formale delle zone distretto.
“Siamo ormai a quindici mesi dalla Legge regionale che definiva i nuovi ambiti zonali e che ha avviato il processo di fusione delle zone- si legge nella nota di Termine – e a sette mesi dalla fusione per inclusione delle precedenti sds Colline Metallifere e Amiata Grossetana in quella grossetana, ma ancora non abbiamo concluso la fusione dei tre distretti, che continuano a funzionare come separati”.

Giacomo Termine porta ad esempio la presenza di responsabili di Unità funzionali differenti, che agiscono ancora con una loro autonomia. “Per noi sindaci dell’area Amiata Grossetana, Colline Metallifere e Grossetana – dice – questa situazione è insostenibile. Chiediamo all’Azienda sanitaria che prima della fine del mese di agosto siano nominati i responsabili delle Unità funzionali del nuovo distretto e che questo possa cominciare a funzionare nel rispetto delle norme regionali vigenti, ma soprattutto del benessere e della salute dei cittadini, che vivendo adesso in una stessa area hanno diritto ai medesimi percorsi per ottenere le prestazioni di cui hanno bisogno, e solo una effettiva unità può garantirlo”.