Piano integrato di salute: al via il percorso partecipativo con i cittadini

2020-01-22T18:17:18+01:00

Dal 29 gennaio iniziano gli incontri per parlare di stili di vita e politiche migratorie. Chi è interessato può candidarsi, presentando domanda. Al via il percorso partecipativo per coinvolgere i cittadini nella redazione del Pis, il piano integrato di salute, lo strumento di programmazione dei servizi sociali, socio sanitari e socio assistenziali, promosso dal Coeso Società della Salute. Il Pis è un documento fondamentale per indirizzare prestazioni e servizi nei prossimi due anni a partire, proprio, dai bisogni reali espressi dalle persone che vivono nelle zone Colline Metallifere, Amiata grossetana e Grossetana. Saranno molti gli incontri che porteranno alla redazione del [...]

Piano integrato di salute: al via il percorso partecipativo con i cittadini 2020-01-22T18:17:18+01:00

War of Flow: al via il torneo di Street rap freestyle organizzato da “Street’s rooms”

2020-01-13T11:56:21+01:00

"War of flow" è il nome del torneo di Street rap freestyle promosso dai ragazzi che partecipano al progetto "Street's rooms", lanciato dal Comune di Grosseto e da Coeso Società della Salute. Quattro appuntamenti in quattro quartieri diversi della città, che permetteranno ai 12 migliori partecipanti, tre per ogni quartiere, di sfidarsi nella finalissima che si svolgerà in piazza Dante a Grosseto. Durante le sfide ci saranno anche degli "attacchi d'arte" con writers che realizzeranno le loro opere. La partecipazione all’evento è gratuita e aperta a ragazzi dai 12 ai 25 anni che dovranno tenere un linguaggio corretto e un adeguato [...]

War of Flow: al via il torneo di Street rap freestyle organizzato da “Street’s rooms” 2020-01-13T11:56:21+01:00

Piano integrato di salute: prorogata la scadenza

2020-01-22T09:44:12+01:00

Pubblichiamo il presente avviso pubblico per l’acquisizione di manifestazioni di interesse per la partecipazione ai gruppi di lavoro del Piano integrato di salute della zona Amiata grossetana-Colline metallifere-Grossetana. I gruppi di lavoro sono i seguenti: Tavolo di coordinamento “Contrasto al gioco d’azzardo”; Gruppo di lavoro permanente “Stili di vita” nell’ambito del Piano integrato di salute (PIS) della zona Amiata Grossetana-Colline metallifere-Grossetana. Gruppo di lavoro permanente “Politiche migratorie, accoglienza e integrazione” nell’ambito del Piano Integrato di salute (PIS) della zona Amiata Grossetana-Colline Metallifere-Grossetana. L'adesione ai gruppi di lavoro presuppone l'adeguata conoscenza del percorso di programmazione sociosanitaria (PIS), la cui documentazione può essere [...]

Piano integrato di salute: prorogata la scadenza 2020-01-22T09:44:12+01:00

La salute e come la percepiamo: presentati ai Soci della SdS per redigere il Pis

2019-12-23T17:01:36+01:00

Una struttura demografica sbilanciata, dove all’estensione del territorio corrisponde una densità di popolazione distribuita in maniera disomogenea, una scarsa dotazione infrastrutturale, basso reddito e bassi livelli di istruzione: sono questi gli elementi che, ancora una volta, vengono evidenziati nel profilo di salute presentato oggi, venerdì 20 dicembre, all’assemblea dei soci del Coeso Società della Salute (che comprende 20 comuni della provincia di Grosseto e l’azienda Usl Toscana sud est). E’ a partire proprio dal profilo e dall’immagine di salute che, entro marzo secondo quanto stabilisce la legge regionale, dovrà essere redatto il Pis 2020 - 2022, piano integrato di salute, il [...]

La salute e come la percepiamo: presentati ai Soci della SdS per redigere il Pis 2019-12-23T17:01:36+01:00

“Street’s rooms”: ecco le richieste dei giovani alle istituzioni

2019-11-27T21:49:12+01:00

Giovani e giovanissimi che si confrontano con le istituzioni e chiedono quello che, secondo loro, renderebbe Grosseto una città migliore. E’ accaduto al centro sociale di via dei Barberi per l’incontro con 230 studenti di “Street’s rooms”, il progetto promosso dal Comune di Grosseto e dal Coeso Società della Salute. Presenti all’evento l’assessore al Sociale del Comune di Grosseto Mirella Milli, Fabrizio Boldrini, direttore della Società della Salute, il giudice Marco Mezzaluna in rappresentanza del Tribunale di Grosseto e altri rappresentanti degli enti coinvolti. Elemento di partenza del confronto i risultati di un’indagine condotta su quasi 3mila adolescenti del [...]

“Street’s rooms”: ecco le richieste dei giovani alle istituzioni 2019-11-27T21:49:12+01:00

Il Comitato di partecipazione si presenta parlando di “Salute e prevenzione”

2020-01-22T09:36:03+01:00

"Salute e prevenzione. Le buone pratiche sul territorio" è il titolo dell'iniziativa promossa dal Comitato di partecipazione della Società della salute per sabato 23 novembre. L'appuntamento è dalle 9 alle 12.30 nella sala "Marraccini" di Banca Tema, in corso Carducci a Grosseto, e l'obiettivo dell'iniziativa è presentare il Comitato di partecipazione alla cittadinanza e promuovere un confronto con i professionisti della sanità e del sociale. Questo il programma nel dettaglio: alle 9 il saluto di Monica Calamai, direttore dell'ospedale Misericordia di Grosseto, Giacomo Termine, presidente di Coeso SdS Grosseto, Mirella Milli, assessore al Sociale del Comune di Grosseto; a seguire presentazione [...]

Il Comitato di partecipazione si presenta parlando di “Salute e prevenzione” 2020-01-22T09:36:03+01:00

233 milioni di euro spesi nel Grossetano per il gioco d’azzardo

2019-10-17T13:55:20+01:00

107 miliardi di euro. E’ la cifra spesa in Italia per il gioco d’azzardo lecito, con una crescita costante negli ultimi anni e con un valore che dal 2008 è più che raddoppiato. Il 30 per cento di questa cifra – circa 31,4 miliardi nel 2018 – deriva dal gioco online, il restante 70% (75,3 miliardi di euro) viene giocato attraverso la rete fisica. La raccolta di slot e videolottery è quella prevalente: rappresenta il 46 per cento del giocato totale (rete fisica e gioco a distanza) e addirittura il 65 per cento dei soldi giocati attraverso rete fisica. [...]

233 milioni di euro spesi nel Grossetano per il gioco d’azzardo 2019-10-17T13:55:20+01:00

“In gioco contro l’azzardo”, un incontro il 17 ottobre

2019-09-27T13:36:02+01:00

E' in programma per giovedì 17 ottobre, dalle 9.45, nella sala Marraccini di Banca Tema a Grosseto (corso Carducci 14), il convegno dal titolo "In gioco contro l'azzardo. Per la costituzione di un tavolo di coordinamento". Un evento che punta a fare rete per promuovere azioni di contrasto al gioco d'azzardo, specialmente tra i giovanissimi. Questo il programma: Ore 9.45 Introduzione di Fabrizio Boldrini - direttore Coeso SdS Grosseto Ore 10 Alice Berti ARS - Agenzia regionale di sanità "Il gioco d’azzardo in Toscana: le fonti di dati epidemiologici e l’inquadramento del fenomeno" Ore 10.30 Andrea De Conno Federsanità - ANCI [...]

“In gioco contro l’azzardo”, un incontro il 17 ottobre 2019-09-27T13:36:02+01:00

Carlo Cefaloni a Grosseto per parlare di gioco d’azzardo

2019-10-16T16:24:38+01:00

Un incontro con associazioni e soggetti interessati per parlare di gioco d'azzardo. Si è tenuto il 30 aprile nella sede Cesvot di Grosseto, con la presenza di Carlo Cefaloni, giornalista esperto di questi temi. Ecco alcuni momenti dell'incontro.

Carlo Cefaloni a Grosseto per parlare di gioco d’azzardo 2019-10-16T16:24:38+01:00

Gioco d’azzardo: in Maremma il 7,4% dei ragazzi sono a rischio. Un progetto per intervenire

2019-04-30T09:13:33+01:00

Si chiama “In gioco contro l'azzardo” ed è il progetto promosso dal Coeso Società della Salute, in collaborazione con una serie di associazioni del territorio, e finanziato dalla Regione Toscana all'interno del piano regionale contro il “Gap” per promuovere azioni a contrastato del gioco d'azzardo patologico. Anche in provincia di Grosseto, infatti, il gioco d'azzardo è una pratica molto diffusa che coinvolge varie fasce di età, tra cui i giovanissimi. Secondo i dati raccolti dall'Agenzia dei monopoli ed elaborati dalla Simurg Ricerche, si stima, infatti, che nel 2017, si siano spesi in provincia di Grosseto oltre 220 milioni di euro. Il [...]

Gioco d’azzardo: in Maremma il 7,4% dei ragazzi sono a rischio. Un progetto per intervenire 2019-04-30T09:13:33+01:00