Centro affidi

/Centro affidi
Centro affidi 2018-06-14T12:18:55+00:00

Centro Affidi
Grosseto – via Ruggiero Bonghi, 14

 

Telefono: 0564/418076

Operatori: assistente sociale Federica Scali (329 4878973 – f.scali@coesoareagr.it)

A chi si rivolge: a coppie con o senza figli e singoli che vogliono intraprendere il percorso dell’affidamento

Prestazioni offerte: consulenza e attivazione del percorso di affidamento.

L’ Affidamento familiare: è un intervento di aiuto e sostegno, che consiste nell’accoglienza del minore presso una famiglia, un singolo o una comunità di tipo familiare qualora la sua famiglia di origine stia attraversando un momento di difficoltà (ad es. difficoltà educative, genitoriali, malattia, carcerazione, etc.) e per vari motivi non riesca a prendersi temporaneamente cura dei figli. L’affidamento è temporaneo, vengono mantenuti i rapporti con la famiglia di origine per favorire il rientro del minore nella propria famiglia. Tutti possono offrire la disponibilità all’affidamento, coppie con o senza figli, sposati o conviventi, persone singole senza vincoli di età rispetto al bambino affidato.

Approfondimento: Affido familiare e adozione

 Tipologie di affidamento: consensuale, giudiziario, a tempo pieno (residenziale), a tempo parziale (diurno o residenziale).

Doveri dei genitori affidatari:
– accogliere il bambino
– provvedere al suo mantenimento, educazione e istruzione, garantendo le dovute attenzioni psicologiche, affettive, materiali
– garantire il rispetto della “storia” del bambino e mantenere i rapporti con la famiglia di origine, in modo da agevolare il rientro del bambino
– partecipare agli incontri di verifica sull’affidamento

Diritti del genitori affidatari:
– contributo mensile
– sostegno dei servizi socio-sanitari
– rimborso spese per interventi di cura di particolare rilevanza
– detrazioni d’imposta
– assicurazione
– assegni familiari

E’ inoltre possibile ricevere informazioni, prendere appuntamenti e dare la propria disponibilità ad essere contattati dall’équipe del Centro Affidi per i colloqui di conoscenza e orientamento, presso il Punto Unico di Accesso Sociale (PAS).

Scarica il volantino “Dalla famiglia alla famiglia”