Progetto Over to over

Home/Progetto Over to over
Progetto Over to over2021-10-19T10:52:14+02:00

Over to Over “Rafforzare la rete di auto-aiuto per attenuare l’isolamento e la fragilità e per prevenire le truffe agli anziani”

LINEA DI FINANZIAMENTO: Prefettura di Grosseto tramite il Fondo per la prevenzione e il contrasto delle truffe contro gli anziani del Ministero dell’Interno.

BENEFICIARIO: Comune di Grosseto che ha affidato la gestione operativa del progetto a COeSO – Società della salute delle zone Amiata Grossetana, Colline Metallifere e Grossetana

LOCALIZZAZIONE: città di Grosseto

DURATA: 12 mesi

SINTESI

DESTINATARI:

Popolazione con più di 65 anni, ma, secondo la logica del progetto, sarà essenziale coinvolgere anche la rete che circonda (o dovrebbe circondare) le persone a rischio truffe, ovvero i figli, i nipoti e i parenti, gli amici e i vicini.

OBIETTIVO:

Contribuire a ridurre l’incidenza delle truffe ai danni degli anziani, attraverso due obiettivi specifici:

  • sensibilizzare e informare la comunità grossetana sul tema della truffa agli anziani
  • favorire il radicarsi di reti formali e informali di supporto alla popolazione anziana al fine di prevenire eventuali situazioni di rischio

 

 

ATTIVITÀ:

 

AZIONI

 

ATTIVITÀ
A) MISURE DI PROSSIMITÀ

A.1) Ricerca-azione per monitorare le conoscenze degli anziani sul tema e per intercettare gli anziani soli e fragili attraverso la somministrazione di questionari ad un campione di popolazione con più di 65 anni residente nel territorio comunale.

A.2) Istituzione di un info point mobile in luoghi dove risulta più facile intercettare persone anziane: mercato cittadino settimanale, uffici postali, distretto socio – sanitario, ecc.

 

B) CAMPAGNE INFORMATIVE E FORMATIVE

B.1) REALIZZAZIONE DI UNA CAMPAGNA INFORMATIVA attraverso:

· Distribuzione di opuscoli e realizzazione di un vademecum che costituirà una sorta di “guida”, utile soprattutto per gli anziani che vivono da soli, con semplici regole e accorgimenti da tenere sempre a portata di mano per difendersi da truffe e raggiri.

·  Spot pubblicitario su TV9, sfruttando gli spazi orari di maggiore audience.

 

B.2) INCONTRI FORMATIVI rivolti agli anziani presso centri anziani e altri luoghi identificati nel corso del progetto.

 

B.3) REALIZZAZIONE DI ATTIVITA’ DI ROLE-PLAY in cui saranno messe in scena simulazioni delle truffe più comuni e già avvenute in passato. L’obiettivo è creare un maggiore coinvolgimento emotivo e una maggiore consapevolezza del fenomeno tra i diretti interessati.

 

C) INTERVENTI DI SUPPORTO

C.1) PERCORSI A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI VITTIME DI TRUFFA da parte di personale esperto (assistenti sociali e psicologo).

 

Il progetto prevede una fase di ricerca-azione, attraverso la somministrazione di questionari su un campione di mille soggetti afferenti alla popolazione over 65, sia online (https://bit.ly/truffeanziani2021) che in presenza. Sarà così possibile ottenere una mappatura precisa dei bisogni e delle condizioni socioeconomiche e psicofisiche dell’anziano e attivare le risorse presenti sul territorio con un lavoro di rete e sinergia con i servizi e le associazioni del territorio. Per la somministrazione sarà cruciale il contributo di volontari che potranno rendere possibile una compilazione del questionario, intercettando al meglio i bisogni dell’individuo, ed un’iniziale distribuzione di materiale informativo sul tema con un possibile coinvolgimento dell’anziano nelle attività dei centri ricreativi e di aggregazione del territorio.

Per candidarti come volontario e contribuire al miglioramento della tua comunità clicca qui.

Torna in cima