“Abile al lavoro”: enti, Terzo settore e imprese insieme per l’inserimento lavorativo

2018-11-13T11:25:00+00:00

Un percorso lungo due anni per sviluppare pratiche di accompagnamento individuale, formazione e stage in azienda per persone disabili e con problemi di salute mentale. E' “Abile al lavoro”, il progetto realizzato da Coeso Società della Salute, grazie a un finanziamento del Fondo sociale europeo erogato dalla Regione Toscana e con un partenariato realizzato con l'azienda Usl Toscana sud est, le cooperative Aforisma, Arcobaleno, Auxilium Vitae, Giocolare, Nomos, il Timone, Uscita di Sicurezza, la Fondazione Il Sole, i consorzi CO&SO, Cointeso, e Pegaso network, il centro studi Pluriversum, l'associazione L'Altra città, e il Polo di istruzione superiore Bianciardi di Grosseto. [...]

“Abile al lavoro”: enti, Terzo settore e imprese insieme per l’inserimento lavorativo 2018-11-13T11:25:00+00:00

Abile al lavoro: evento conclusivo del progetto

2018-10-19T15:52:15+00:00

Un percorso lungo due anni per sviluppare pratiche di accompagnamento individuale, formazione e stage in azienda per persone disabili e con problemi di salute mentale. E' “Abile al lavoro”, il progetto realizzato da Coeso Società della Salute, grazie a un finanziamento della Regione Toscana attraverso il fondo sociale europeo, e con un partenariato realizzato con l'azienda Usl Toscana sud est, l'associazione L'Altra città, le cooperative Aforisma, Auxilium Vitae, il Timone, Uscita di Sicurezza, il consorzio Cointeso, il centro studi Pluriversum, Pegaso network, la Fondazione Il Sole, l'associazione Nomos e il Polo Bianciardi. I risultati di questo percorso, che ha coinvolto settanta [...]

Abile al lavoro: evento conclusivo del progetto 2018-10-19T15:52:15+00:00

“Street’s rooms”, un progetto che parla ai giovani

2018-11-13T15:54:01+00:00

Si chiama “Street's rooms”  è il progetto concepito da Coeso SdS Grosseto su richiesta del Comune, in collaborazione con un team di esperti. Nasce con lo scopo di capire cosa la città offra per i ragazzi, come venga da loro percepita e vissuta e quali spazi di ritrovo culturali, ricreativi, sportivi metta a disposizione dei gruppi giovanili spontanei. È rivolto a ragazzi dai 12 ai 25 anni e si propone di creare una rete tra i giovani, le famiglie, le scuole, le associazioni, gli esercenti e tutti coloro che sentono di voler essere attivi e protagonisti della coorganizzazione di iniziative e [...]

“Street’s rooms”, un progetto che parla ai giovani 2018-11-13T15:54:01+00:00